Whatsapp o Instagram, il bullismo digitale fa il record di casi

VERONA – I sorvegliati speciali sono sempre loro: cellulari e computer, i mezzi preferiti per mettere alla berlina i compagni di classe, specie quelli che fanno più fatica ad essere accettati dal gruppo. Ma c’è anche altro che preoccupa prof e presidi, a cominciare da un disagio esistenziale che sembra aver guadagnato spazio, dopo anni relativamente sereni, tra i nati del nuovo millennio e che ha portato al riemergere dei disturbi alimentari, nonché ad alcune forme più gravi di …..

Leggi l’articolo